Ascolta la voce di Galliano Masini

Loading...

Foto del teatro Goldoni a cielo aperto

Il teatro Goldoni a cielo aperto

foto Mauro Guidi



PERCHE' ?









Marina livornese al tramonto

Ho realizzato questo blog per diverse ragioni : la prima perchè sono nato a Livorno , la seconda perchè Livorno è una città da vedere , da vivere e sopratutto da amare, la terza perchè in me c'è la speranza di potere farvi vedere una città diversa e unica al mondo.
Campanilismo? Anche . Mi conforta comunque la certezza che molte altre persone livornesi di nascita o acquisite hanno avuto la stessa impressione . Basta riscoprire le loro annotazioni, impressioni e punti di vista per vederne delle belle ! Dimenticavo ! Ho messo questa foto realizzata da me con un telefonino " da due lire "perchè per ragionare di Livorno si deve partire dal mare ,magari ascoltando la musica di Mascagni !

Che il gioco inizi .
foto Mauro Guidi

domenica 20 dicembre 2009

I QUOTIDIANI DI LIVORNO

LIVORNO è una delle poche città che può vantare il merito ed il privilegio di avere due quotidiani : Il Tirreno ed Il Corriere di Livorno.Oltretutto Il Tirreno è uno dei giornali più antichi d'Italia , fondato dal garibaldino Giuseppe Banti nel 1876, ma ora voglio ricordare uno dei più vecchi giornali d'Italia , scritto interamente a mano , guarda caso da un proto-giornalista livornese a Livorno.
Perchè tanta effervescenza informativa a Livorno ? Molte probabili cause : culturali , etniche , comportamentali. Livorno è stata ed è la patria di molti uomini di cultura , provenienti spesso da diverse parti del mondo a causa del grande porto ed oltretutto siamo " ciaccioni " ( ci piace sapere i fatti degli altri ).


Giornale della Città, e Porto di Livorno compilato da Pietro Bernardo Prato,
1764-1813.
63 v.




Ben conservato ed intermente digitalizzato si trova presso la Biblioteca F. Gerrazzi a Livorno.
Interessante da sfogliare per trovare tracce delle nostre radici.



Il Giornale della città, e porto di Livorno è il primo esempio di giornale con relativa cronaca della città scritto interamente a mano ,descrivendo fatti accaduti a Livorno dal 1763 al 1813.L’autore di così grande e preziosa fatica è un certo Bernardo Prato nato a Portofino nel 1743 e trasferito da ragazzo con i genitori a Livorno. Tutti i fogli , quotidianamente scritti , gli aveva raccolti in ordine cronologico in 63 volumi dove possiamo leggere curiosità , note storiche , vita di tutti i giorni e perfino le condizioni meteo dell’epoca. Ovviamente le notizie sono prevalentemente quelle del porto , ma ci sono pure interessanti descrizioni di feste pubbliche o religiose od accenni a grandi eventi storici.

Nessun commento:

Posta un commento